SAN NICOLA DELL'ALTO

San Nicola dell'Alto è un piccolo paese italoalbanese della provincia di Crotone che conserva lingua e costumi balcanici. Un centro agricolo adagiato sullo spartiacque tra le bassi valli dei fiumi Neto e Lipuda, dove si producono prevalentemente cereali, olive, uva e agrumi. Il paese ha aderito all'Associazione nazionale Città dell'Olio, un ente che si propone di tutelare, promuovere e valorizzare l'olio extravergine di oliva e il territorio di produzione. San Nicola dell'Alto è situato su una collina "colle croce" e sorse nel XV secolo per opera di profughi albanesi che si stabilirono tra il monte San Michele e il monte Pizzuta, località disabitata, ma rispondente a quelle caratteristiche montane, analoghe a quelle della madrepatria. Il paese si adagia sullo spartiacque tra le bassi valli dei fiumi Neto e Lipuda. È noto per le miniere, che sono state fino a qualche decennio fa sostentamento per molte famiglie. Dal Monte San Michele, dove sorge l'omonimo Santuario, si può godere di un panorama suggestivo, che abbraccia tutte le colline del Marchesato fino a raggiungere il mare e intravedere la linea dell'orizzonte. Le sue origini risalgono ad una delle prime migrazioni delle popolazioni albanesi dell'Albania meridionale e dalla Morea. La storia del paese è ricca di dominazioni: fu feudo dei Canaviglia, degli Aragona e dei Pisciotta, quindi passò ai Marchesi, agli Spiriti ed ai Rossi; nel corso del XVIII secolo fu dei Moccia, dei Crispano ed infine dei Capecelatro. Per quanto riguarda la denominazione nella dizione albanese Shëin Kog-i il toponimo ha origine agionimica, ma il patrono del paese è San Michele. La specificazione dell'Alto pare alluda al sito.




 


Indirizzo Via Skanderbeg
  88817 San Nicola dell'Alto (KR)
Telefono 0962 85042
Fax 0962 85435
Sito web http://www.comune.sannicoladellalto.kr.it/
 

 

San Nicola dell'Alto si adagia sullo spartiacque tra le bassi valli dei fiumi Neto e Lipuda. È noto per le miniere, che sono state fino a qualche decennio fa sostentamento per molte famiglie. Dal Monte San Michele, dove sorge l'omonimo Santuario, si può godere di un panorama suggestivo, che abbraccia tutte le colline del Marchesato fino a raggiungere il mare e intravedere la linea dell'orizzonte.



meandcalabria-header.png
ME AND CALABRIA
CREA IL TUO ITINERARIO DI VIAGGIO E CONDIVIDILO CON CHI VUOI.


SCEGLI DOVE DORMIRE



mappa-header.png
MAPPA
IL TUO VIAGGIO PERFETTO







 


LASCIATI GUIDARE